Stile e coerenza: le parole chiave per l'immagine di un'attività - Sara Bardelli Graphics
21683
post-template-default,single,single-post,postid-21683,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-4.1,vertical_menu_enabled,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive
Stile Coerenza

Stile e coerenza: le parole chiave per l’immagine di un’attività

Lo stile è tutto il complesso di elementi che caratterizzano qualcosa. Sembra semplice detta così. Eppure, avere un proprio stile è una delle conquiste più difficili e una delle più alte ambizioni per un brand, per un’attività commerciale, per un professionista.

Per sperare di costruirsi un proprio stile occorre innanzi tutto avere chiaro il percorso da fare. Partire da un’idea, valutarne la fattibilità, individuarne il target, progettarne l’immagine, posizionarla nel mercato, promuoverla nei giusti canali. La progettazione dell’immagine sta nel mezzo: è un cardine intorno al quale ruota tutto il resto e dal quale dipende gran parte del successo di un’idea. La costruzione dello stile, dunque, è un momento cruciale del percorso ed è essa stessa un percorso nel quale non sono ammessi inciampi o scivoloni.

Lo stile è il modo di esprimersi del tuo brand: è la tua individualità, è il tuo segno distintivo. Deve essere memorabile e diretto, deve essere costante nel tempo o, in alcuni casi, deve riuscire a modificarsi rimanendo riconoscibile. Deve essere coerente. La coerenza è la connessione interna fra le parti, è la concordanza fra quello che dici e quello che fai, è l’assiduità con cui batti sempre sugli stessi punti, è la capacità di non contraddirti.

Nessun commento

Lascia un commento